Chi siamo?

Chi Siamo?

Il progetto A-ghost city [nightwalks] è una proposta Stalker e No Working. L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana 2017, promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

Il progetto è ideato e realizzato da:

Coordinamento artistico: Lorenzo Romito
Coordinamento progetto e rapporti istituzionali: Giulia Fiocca
Coordinamento organizzazione e relazioni con il Comune: Marianna Fazzi
Coordinamento e infrastruttura tecnico-artistica: Lorenzo Bottiglieri e Marco Passaro
Cura Relazioni Associazioni partner artistici: Sara Alberani
Coordinamento Comunicazione e interazione in rete (Sito, grafica e Social Media): Maria Pia Bevilacqua e Marco Passaro
Ufficio Stampa: Sara Maria d’Onofrio

Stalker

Il progetto A-ghost City [Nightwalks] è una proposta di Stalker, collettivo che vanta una ventennale attività di ricerca e pratica sul territorio, con particolare attenzione alle aree di margine e ai vuoti urbani.
La modalità di intervento di Stalker è sperimentale, fondata su pratiche spaziali esplorative, di ascolto, relazionali, conviviali e ludiche, attivate da dispositivi di interazione creativa con l’ambiente investigato, con gli abitanti e con gli archivi della memoria. Tali pratiche e dispositivi sono finalizzati a catalizzare lo sviluppo di processi evolutivi auto-organizzanti, attraverso la tessitura di relazioni sociali ed ambientali, lì dove per abbandono o per indisponibilità sono venute a mancare.
Stalker
Osservatorio Nomade

No Working

Noworking è uno spazio-tempo d’arte, conviviale, dove dar luogo alla possibilità di agire nel presente un futuro possibile. Dove pensarsi insieme attraverso una comune azione artistica, civile e spirituale. È uno spazio di scoperta, di cura e di ospitalità, di Sé, degli altri e del mondo. Uno spazio che cerca di sottrarsi alle logiche e alle relazioni economiche, politiche e sociali della contemporaneità, alla dittatura e alla violenza del suo tempo reale. È uno spazio di diseducazione dai comportamenti, dalle relazioni e dai pensieri colonizzati in noi dalla contemporaneità. Uno spazio di ricerca e formazione di comportamenti, relazioni e pensieri che ne fuoriescano, un rifugio ai margini del presente, dove sperimentare un tempo e uno spazio a venire. Tra marzo e aprile ha attivato lo spazio Xeneide. Il Dono dell’Altro. Miti, Pratiche e Poetiche dell’Ospitalità Auditorium Arte – Auditorium Parco della Musica di Roma, 10 marzo – 17 aprile 2017.
Il progetto A-ghost city [nightwalks] è nato come ideale prosecuzione di Xeneide, il dono dell’altro. Miti, pratiche poetiche dell’ospitalità, progetto collaborativo di Stalker insieme al team informale No Working.

Xeneide

Il termine Xeneide deriva dall’unione di xenia ed Eneide. L’antico concetto greco di “Xenia”, ospitalità, ha tessuto la relazione reciproca fra ospite e ospitante, attraverso il rispetto dei propri tempi, del racconto delle esperienze e della relazione che si protrae nel tempo grazie allo scambio del dono. L’Arte dell’Ospitalità è stata esplorata e sperimentata abitando lo spazio dell’incomprensione fra chi cerca rifugio e chi è disposto a offrire ospitalità, attraverso gesti, parole, silenzi e suoni da tradurre e condividere. Al centro di questa pratica è stata posta la dimensione mitologica dell’Eneide, epopea di una comunità di profughi troiani destinati a fondare Roma.
In occasione del Natale di Roma si è svolto il Cammino di Enea, camminata a piedi dalle coste laziali all’entroterra, fino al rientro in città, per riproporre i percorsi di fondazione e ri-fondare Roma, come città ospitale per eccellenza, in quanto nata proprio dall’incontro fra locali e stranieri.
Xeneide

Partner

Fra le istituzioni che hanno già aderito:

  • Master Studi del Territorio / Environmental Humanities Università Roma 3
  • Auditorium Parco della Musica di Roma
  • Istituto Italo-Latino Americano (IILA)
  • Istituto Svizzero di Roma
  • Lago Ex-Snia
  • MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo
  • Galleria Palazzo Corsini.
  • Parco Archeologico dell’Appia Antica
  • Real Accademia di Spagna di Roma

3nta

ALAgroup

ALAgroup è un  collettivo indipendente dedicato ai campi dell’educazione e dell’arte contemporanea che concepisce la pratica artistica come un processo di conoscenza condivisa. Fondata nel 2012 da Maria Rosa Sossai, ALAgroup (proseguendo il lavoro iniziato nel 2010 con esterno22) elegge gli artisti come figure centrali del processo di apprendimento e insegnamento inteso come spazio di libertà creativa. Gli artisti invitati da ALAgroup o con cui il collettivo collabora sperimentano azioni educative nei diversi contesti con l’obiettivo di produrre immaginari sociali alternativi e attivare un cambio di prospettiva che permetta di condividere modelli positivi e democratici di diffusione del sapere attraverso l’arte contemporanea.
ALAgroup

ATI suffix

ATI suffix è un collettivo romano interdisciplinare e dall’identità aperta. Lo spirito del gruppo è ben rappresentato dalla scelta poetica di cambiare costantemente nome e metodologia nelle azioni e negli interventi artistici proposti. L’adozione del suffisso grammaticale -ATI racconta l’intento di concepire ogni progetto come un’azione reciproca: un imperativo verso il pubblico e allo stesso tempo una trasformazione autonoma degli stessi membri del progetto. Nel corso degli anni il collettivo artistico ha partecipato con nomi diversi a numerose esposizioni internazionali , tra gli altri : MelatoninATI, JoanneumMuseum, RebootATI, Venice Biennale, DisturbATI, Istanbul Biennal, DepurATI, Istanbul Modern, ArenATI, Columbia University StudioX.
ATI suffix

Echis

EchiS – Incroci di suoni è un’associazione di promozione sociale con sede a Roma. Nata dall’unione di giornalisti e redattori provenienti dal mondo della radiofonia e dell’audio, EchiS realizza progetti a sostegno del diritto all’informazione e alla comunicazione, realizza programmi e audio documentari di approfondimento, organizza laboratori radiofonici per informare e favorire l’accesso ai media, promuove iniziative per diffondere la cultura dell’ascolto.
Echis

Nation25

Nation25 è una nazione invisibile che vive tra noi, costituita dai 60 milioni di individui recensiti come rifugiati che attraverso la loro presenza segnano la crisi del confine e l’attenzione verso i diritti umani.

Con sede tra Roma, Amsterdam e Bruxelles, Nation25 è una piattaforma artistica fondata nel 2014 da Elena Abbiatici, Sara Alberani e Caterina Pecchioli attraverso i racconti di vita migratoria da parte di lavoratori in campo artistico e attivista e si è sviluppata fino ad assumere una forma dinamica e di confronto costante fra curatori, artisti, rifugiati, umanitari etc. Lʼ intento è quello di ripensare le esperienze di migrazione ed espropriazione e ciò che esse attivano, attraverso il linguaggio artistico e la sua autonomia poetica.
Nation25

Piccoli Maestri

Piccoli Maestri è un’associazione di scrittori e scrittrici. Andiamo nelle scuole a raccontare e leggere libri. Quelli più belli, imprescindibili, quelli che non vogliamo siano dimenticati. È il nostro regalo, un modo speriamo per contagiare l’amore per la lettura, che tanto i libri – poche chiacchiere! – non finiranno mai.
Piccoli Maestri

Seminaria Sogninterra

L’Associazione Culturale Seminaria Sogninterra nasce a Maranola (LT) nel 2011 con l’obiettivo di promuovere l’arte contemporanea nella sua funzione sociale, come punto di radicamento nel territorio – di Maranola e oltre – per contribuire a rinnovarne le energie positive di creatività e condivisione. Seminaria è un gruppo curatoriale che focalizza la sua ricerca sull’arte ambientale e relazionale in dialogo con la periferia, fuori dai musei e dalle gallerie, dritta nelle case e nella vita della gente.
Seminaria Sogninterra

Termini TV

Siamo l’unico canale online al mondo specializzato nel racconto dell’umanità che passa e sosta nelle stazioni. Raccontiamo storie di vita dalle stazioni, soprattutto riguardo a viaggi e a migrazioni, sul confine tra i viaggiatori e gli immigrati, l’esplorazione e la migrazione.
Termini TV

 

Scuola Serale di Urbanesimo Nomade

La Scuola Serale di Urbanesimo Nomade è ideata, organizzata e realizzata da: Sara Alberani, Maria Pia Bevilacqua, Lorenzo Bottiglieri, Sara Maria d’Onofrio, Marianna Fazzi, Giulia Fiocca, Marco Passaro, Lorenzo Romito per Stalker e No Working in collaborazione con il Master Studi del Territorio / Environmental Humanities  dell’Università Roma Tre e con 3nta, ALAgroup, ATI suffix, Echis, Nation 25 e Termini TV.