Chi siamo?

Chi Siamo?

Il progetto A-ghost city [nightwalks] è una proposta Stalker e No Working. L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana 2018, promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

Il progetto è ideato e realizzato da:

Coordinamento artistico: Lorenzo Romito
Coordinamento progetto e rapporti istituzionali: Giulia Fiocca
Coordinamento tecnico-artistico: Lorenzo Bottiglieri e Marco Passaro
Relazioni Associazioni partner artistici: Sara Alberani
Comunicazione e Social media: Maria Pia Bevilacqua
Ufficio Stampa:Sara Maria d’Onofrio
Grafica: Elisa Vaccaro e Lorenzo Bottiglieri
Fotografia: Marco Passaro
Videomaker: Morteza Hosseini
Amministrazione e relazioni con il Comune: Marianna Fazzi

Stalker

È un collettivo di artisti e architetti che vanta una ventennale attività di ricerca e pratica sul territorio, con particolare attenzione alle aree di margine e ai vuoti urbani. La modalità di intervento di Stalker è sperimentale, fondata su pratiche spaziali esplorative, di ascolto, relazionali, conviviali e ludiche, attivate da dispositivi di interazione creativa con l’ambiente investigato, con gli abitanti e con gli archivi della memoria. Tali pratiche e dispositivi sono finalizzati a catalizzare lo sviluppo di processi evolutivi auto-organizzanti, attraverso la tessitura di relazioni sociali ed ambientali, lì dove per abbandono o per indisponibilità sono venute a mancare.

Stalker
Osservatorio Nomade

No Working

No Working è uno spazio-tempo d’arte, conviviale, dove dar luogo alla possibilità di agire nel presente un futuro possibile. Dove pensarsi insieme attraverso una comune azione artistica, civile e spirituale. È uno spazio di scoperta, di cura e di ospitalità, di Sé, degli altri e del mondo. Uno spazio che cerca di sottrarsi alle logiche e alle relazioni economiche, politiche e sociali della contemporaneità, alla dittatura e alla violenza del suo tempo reale. È uno spazio di diseducazione dai comportamenti, dalle relazioni e dai pensieri colonizzati in noi dalla contemporaneità. Uno spazio di ricerca e formazione di comportamenti, relazioni e pensieri che ne fuoriescano, un rifugio ai margini del presente, dove sperimentare un tempo e uno spazio a venire. Tra marzo e aprile 2017 ha attivato lo spazio Xeneide. Il Dono dell’Altro. Miti, Pratiche e Poetiche dell’Ospitalità, Auditorium Arte – Auditorium Parco della Musica di Roma, e da marzo ad aprile 2018 ha dato vita al progetto AttornoaTermini, incontri alla scoperta della multiculturalità dell’area della Stazione Termini, ricerca che ha portato al rinvenimento della Stele della Cittadinanza Planetaria, recante il testo della Constitutio Antoniniana tradotto in più di 50 lingue e diffuso da Noantri Cittadini Planetari.

Partner

  • Master Studi del Territorio / Environmental Humanities Università Roma 3

Nation25

Nation25 è una nazione invisibile che vive tra noi, costituita dai 60 milioni di individui recensiti come rifugiati che attraverso la loro presenza segnano la crisi del confine e l’attenzione verso i diritti umani. Con sede tra Roma, Amsterdam e Bruxelles, Nation25 è una piattaforma artistica fondata nel 2014 da Elena Abbiatici, Sara Alberani e Caterina Pecchioli attraverso i racconti di vita migratoria da parte di lavoratori in campo artistico e attivista e si è sviluppata fino ad assumere una forma dinamica e di confronto costante fra curatori, artisti, rifugiati, umanitari etc. Lʼ intento è quello di ripensare le esperienze di migrazione ed espropriazione e ciò che esse attivano, attraverso il linguaggio artistico e la sua autonomia poetica.
Nation25

Termini TV

Siamo l’unico canale online al mondo specializzato nel racconto dell’umanità che passa e sosta nelle stazioni. Raccontiamo storie di vita dalle stazioni, soprattutto riguardo a viaggi e a migrazioni, sul confine tra i viaggiatori e gli immigrati, l’esplorazione e la migrazione.
Termini TV

Scuola Serale di Urbanesimo Nomade

La Scuola Serale di Urbanesimo Nomade è ideata, organizzata e realizzata da: Sara Alberani, Maria Pia Bevilacqua, Lorenzo Bottiglieri, Sara Maria d’Onofrio, Marianna Fazzi, Giulia Fiocca, Marco Passaro, Lorenzo Romito per Stalker e No Working in collaborazione con il Master Studi del Territorio / Environmental Humanities  dell’Università Roma