Homepage

A-ghost city [Nightwalks] #2

 

In cerca di rifugio nel deserto delle notti d’agosto

In occasione dell’Estate Romana 2018 il collettivo Stalker e il gruppo informale No Working tornano dal 1 al 15 agosto per la seconda edizione del progetto A-ghost city [Nightwalks], l’estate romana nomade e notturna i cui appuntamenti si terranno dalle 22.30 alle 7.00 del giorno seguente.

Le quattro camminate con cui attraverseremo il deserto d’agosto partiranno da Termini dove ogni viaggio inizia e finisce, ci perderemo nel deserto grazie alla metropolitana, partiremo con l’ultima corsa e torneremo con la prima al mattino.
La sera prima di ogni viaggio ci ritroveremo a San Lorenzo, in via dei Lucani 37 dalle ore 19.00 alle 22.00, per la Scuola Serale di Urbanesimo Nomade. Qui mangeremo insieme e tracceremo la rotta per l’indomani, ognuno avrà compiti e mansioni da assolvere, non ci sarà un pubblico ma saremo tutti protagonisti e testimoni di un’esperienza da costruire insieme. Non vi aspettate nulla di più… che un viaggio nel deserto d’agosto.

Roma città universale è nelle notti d’agosto un deserto. Un deserto universale, un deserto che può simboleggiare e riunire tutti i deserti del mondo, dove coltivare lo spirito e forgiare il corpo nella pratica nomade dell’attraversamento sempre segnata dalla speranza di una meta, ma anche solo dal desiderio di un’oasi dove riposare, dove ascoltare e raccontare storie di chi il deserto lo attraversa o lo ha attraversato.
Dentro e fuori, incubi e sogni, memoria, realtà e immaginario si tessono nell’esperienza dell’attraversamento a cui lo spazio del deserto costringe, si confondono sulla sconfinata linea dell’orizzonte, linea che solo a tratti si increspa attirandoci verso qualcosa che, lontana, non capiamo se reale o immaginaria, se fantasma di un passato rimosso o miraggio di un futuro desiderato.
Chi oggi attraversa i deserti scappa, è in cerca di rifugio, rischia la vita e chi affronta la morte per vivere sa ancora sognare, amare e dove sosta fa sgorgare la vita, crea oasi nel deserto, oasi di cui in città si favoleggia ma si sa ben poco.
La nostra carovana si muoverà tra queste oasi abitate da comunità di esuli, sospese tra memoria, sogno e realtà e facendosi strada nella notte, inseguendo le stelle, ne disegnerà le geografie sotto una tenda nomade per farne Ambasciate da riportare di giorno in città, le Ambasciate delle tante comunità in esilio nel deserto romano d’agosto.
Esploreremo le rovine di oasi meravigliose cancellate dall’avanzare del deserto, verremo ospitati nelle oasi abitate da esuli in fuga, raggiungeremo quelle oasi miraggio a cui la nostra capacità di immaginare saprà dar forma.

Le attività sono proposte e realizzate da: Stalker e No Working, in collaborazione con: Nation25Noantri Cittadini Planetari, Termini TV. Partner del progetto: Università Roma TreL’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana 2017, promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale e realizzata in collaborazione con SIAE