Prima edizione 2017

A-ghost City [Nightwalks]

In girum imus nocte et consumimur igni

Stalker, in occasione dei 40 anni dell’Estate Romana, ha proposto un ciclo di esplorazioni cittadine, alla scoperta di una Roma diversa e imprevedibile.
Dal 15 al 31 agosto 2017 ha svolto sette camminate notturne, a partire da altrettante porte storiche romane. Le porte sono state attraversate per uscire dal centro cittadino e scoprire le aree limitrofe esterne alla cinta muraria, per osservarne i luoghi durante quelle ore in cui il buio e il silenzio modificano i paesaggi umani e architettonici. La carovana è andata alla deriva nella notte inseguendo luci ed ombre, sogni e bisogni, ricordi e desideri di una città che svanisce ogni giorno alle prime luci dell’alba. Sette appuntamenti al buio, per ritrovarsi e uscire con chi di notte, d’agosto, non riesce ad andare a letto e chi un letto non ce l’ha, con chi è rimasto a Roma e chi è appena rientrato o arrivato, con chi non parla una parola d’italiano e chi non capisce una parola d’inglese, con chi non sa dove si trova né come ci è arrivato e chi conosce ogni singolo sasso del quartiere, con chiunque ha curiosità e piacere di incontrare l’Altro.

“In questo film non farò alcuna concessione al pubblico,
parecchie eccellenti ragioni giustificano ai miei occhi un simile comportamento.”

Guy Debord

Dal tramonto all’alba siamo andati alla deriva nella notte, alla ricerca di sogni e bisogni della città di Roma. A-ghost City [Nightwalks] ha percorso itinerari urbani per scoprire un’altra città. Una carovana in cammino, composta da abitanti e artisti, migranti e turisti, guidata dai sogni individuali e collettivi e accompagnata da un dispositivo mobile, alla scoperta di spazi cittadini inauditi, inattesi, in attesa, insonni, in sogni.

Grazie alla scoperta, riattivazione e riappropriazione dei luoghi attraversati, abbiamo costruito una mappa dei sogni dei romani e dei sogni che Roma nasconde nelle sue pieghe. Abbiamo realizzato living monuments estemporanei e collettivi, interventi di danza, poesia, performance, rinnovando luoghi di memoria e inventandone di nuovi. Abbiamo raccolto i suoni della notte all’incontro con il nostro girovagare, disegnando paesaggi sonori diffusi per radio in streaming nel web, dando nuovi nomi a luoghi che non ce l’avevano, ritrovandone di perduti. Le camminate hanno tracciato in diretta dei percorsi, consultabili online. Suoni, luci, colori, gesti, movimenti, immagini, paesaggi che si sono incontrati nel corso delle sette camminate notturne sono stati ripresi tramite fotografie, video, registrazioni audio, testi, disegni  offrendo anche un’occasione di formazione artistica e poetica.

Nightwalkers

Cosa succede a Roma di notte?
Chi passa per le strade deserte?
Che aspetto hanno le strade e gli incontri, quando la città dorme?

A-ghost City [Nightwalks] é rivolto a curiosi, turisti, anti-turisti, abitanti, cittadini stranieri, pellegrini, un pubblico, anzi più pubblici fuori schema, emergenti, eterogenei. I nostri itinerari hanno in primo luogo il carattere di ciò che è inatteso. Chiunque voglia può intervenire direttamente alle attività e agli spostamenti.

Le camminate sono accompagnate da lezioni, performance, living monuments, danze, tenute da Stalker, dalle associazioni, dagli enti partner e da ospiti che caratterizzano ciascuna camminata offrendo un fil rouge alle esplorazioni di luoghi lungo il percorso, alle attività da svolgere e agli incontri possibili. Abitanti e artisti, migranti e turisti, persone sempre diverse, impreviste, curiose, una formazione in formazione reciproca continua, in cui ognuno avrà modo di imparare e di insegnare qualcosa agli altri, trovando il coraggio di dire una cosa, di fare un gesto, di mettersi in gioco e magari danzare, offrendosi alla trascinante azione corale e creativa.


L’iniziativa è stata parte del programma dell’Estate Romana 2017, promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

I laboratori e le attività sono stati realizzati da: Aquaragia drom, ATIsuffix, ALAgroup, Echis, Nation 25, Seminaria sogninterra, Termini TV.
Sono stati partner del progetto Auditorium Parco della Musica, Galleria Corsini, Istituto Italo-Latino Americano (IILA), Istituto Svizzero di Roma, MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo – MAXXI Public Engagement, Lago Ex-Snia, Parco Archeologico dell’Appia Antica, Reale Accademia di Spagna.